Sesso esplicito sara’ la nuova materia scolastica dei bambini sudafricani

La scuola Sudafricana ha deciso di iniziare un 2020 all’avanguardia, centrando l’attenzione su alcuni argomenti che, secondo gli esperti dell’istruzione locale, non possono essere trascurati.
A partire dal prossimo anno dunque i libri andranno ad includere nuovi argomenti.

“Quali” vi starete chiedendo.

I nuovi libri parleranno chiaramente di  masturbazione, consenso sessuale, non conformità di genere e  famiglie monoparentali.

La terapista sessuale Marlene Wasserman, uno degli 80 esperti che hanno revisionato il curriculum scolastico, ha dichiarato: “La masturbazione è normalizzata ed è trasmessa attraverso il programma scolastico dal Grade 4 (stiamo parlando di una quarta-quinta elementare). Inizia con l’auto-orgoglio, l’immagine di sé, diversità del corpo, differenze genitali, cambiamenti genitali e toccarsi per piacere. “
Mentre gli alunni del quarto anno imparerebbero il consenso nelle amicizie, gli alunni più grandi imparerebbero sul consenso sessuale“.

Il curriculum e’ rivolto agli studenti sudafricani dal 2020.
Hayley Walker, presidente dei “comportamenti protettivi” del Sudafrica, ha affermato che da tempo stavano aspettando di aggiornare i testi scolastici con argomenti che riportassero a tante realta’ della vita che, secondo lui, sono state lasciate troppo al caso.

Come stanno reagendo i genitori Sudafricani di fronte a questa notizia

I genitori non sono affatto contenti, e ritengono questa decisione “distruttiva per i bambini”. La maggior parte dei programmi CSE (Comprehensive Sex Education) include componenti come:

  • Insegnare che la promiscuità è un diritto;
  • Promuovere pericolose pratiche sessuali “alternative” che aumentano il rischio di malattie sessualmente trasmissibili;
  • Incoraggiare i bambini a sperimentare sessualmente con membri dello stesso sesso e del sesso opposto;
  • Insegnare ai bambini a difendere i cosiddetti “diritti sessuali”;
  • Esposizione a contenuto esplicito e pornografico;
  • Incoraggiare i bambini a usare i preservativi in ​​tenera età senza informarli di potenziali tassi di insuccesso;
    Trascurando i valori genitoriali e il coinvolgimento dei genitori nell’educazione; e
    dfiminuendo i valori “tradizionali” morali, religiosi e culturali condivisi dalle famiglie e dalla comunità.
    Questa è una proposta pericolosa che secondo i genitori deve essere fermata.
    Questi programmi vanno ben oltre la normale educazione sessuale e sono progettati per cambiare tutte le norme sessuali e di genere della società. Promuovono apertamente la promiscuità, il comportamento sessuale ad alto rischio e il piacere sessuale anche per i bambini molto piccoli.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        A questo link e’ possibile firmare la petizione per fermare questi pericolosi programmi di educazione sessuale completa! Servono 20 mila firme                   https://www.citizengo.org/en/fm/35997-stop-cse-south-african-schools?utm_source=wa&utm_medium=social&utm_content=typage&tcid=55847704

 

 

Precedente Lezione di inglese n.11 Successivo Lezione di Inglese n. 12